EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| WEEKEND | TUSCIA – Eventi del fine settimana nei borghi viterbesi!

0

Alcuni appuntamenti nei borghi della Tuscia nei giorni di venerdì 28, sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo 2020.

***

Viterbo, La stagione del Teatro dell’Unione
Piazza Verdi

sabato 29 febbraio 2020, ore 18

La rassegna “A teatro in famiglia” presenta:

“The Wolf – Cappuccetto Rosso” con i danzatori della Compagnia EleinaD, Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli
drammaturgia, regia, scene e luci Michelangelo Campanale; coreografie Vito Cassano; assistente alla regia Annarita De Michele; costumi Maria Pascale; video Leandro Summo; si ringraziano Filomena De Leo, Rina Aruanno, Maria De Astis, Licia Leuci

Un lupo si prepara a cacciare. Qualsiasi animale del bosco, può andar bene; l’importante è placare la fame. Ma la sua preda preferita è Cappuccetto Rosso.

Come in un sogno ricorrente o in una visione, cura ogni dettaglio della sua cattura: un sentiero di fiori meravigliosi è l’inganno perfetto. Questo però gli costerà la vita. Così è scritto, da sempre. In questo show che chiamiamo vita, egli non è soltanto un lupo, ma IL LUPO, che non vince… ma non muore mai.

Michelangelo Campanale dirige i danzatori – acrobati della Compagnia EleinaD affrontando la più popolare tra le fiabe: Cappuccetto Rosso, che arriva da lontano e grazie alla scrematura del tempo racconta argomenti legati alla vita, in maniera semplice, ma esatta. Le relazioni tra i personaggi e la dinamica della storia si rivelano sulla scena attraverso il corpo, il linguaggio non parlato, ispirato all’immaginario dei cartoni animati di inizio ‘900; le luci, i costumi e le scene si compongono in una danza di simboli, citazioni pittoriche (Goya, Turner, Bosch, Leonardo da Vinci), che ridisegnano la fiaba con la semplicità di ciò che vive da sempre e per sempre.

Durata: 50 minuti; Per bambini dai 6 anni

Info: www.teatrounioneviterbo.it; 388.9506826

***

Viterbo, La stagione del Teatro Caffeina
Via Cavour 9

Sabato 29 febbraio 2020, ore 21.00

“Il Giocattolaio” di Gardner McKay, con Francesco Montanari e Andrea Delogu; regia di Lorenzo Gioielli

La trama narra la storia di un serial killer, soprannominato “Il Giocattolaio”, che prende di mira le donne, pur decidendo di non ucciderle. Egli le seduce e le lobotomizza con molta destrezza, abbandonandole a un destino atroce.

Uno spettacolo che ci costringe a riflettere sul terribile potere del carisma e sulla nostra capacità di credere a qualunque verità purché ci faccia comodo; sulla capacità di perdonare immediatamente e sul bisogno di andare avanti.

Info: 0761.342681

***

Viterbo, La stagione concertistica dell’Università della Tuscia
Auditorium di Santa Maria in Gradi (ingresso via Sabotino, ampio parcheggio)

Sabato 29 febbraio 2020, ore 18

Pianista Walter Fischetti

Edward Grieg (Bergen, 1843-1907): Trascrizioni di lieder originali: Ninna-nanna (op. 41 n. 1), Io ti amo (op. 41. 3), Il cuore del poeta (op. 52 n. 3), Improvisata, su canto popolare norvegese (op. 29 n. 1), Sonata in mi min. op. 7 (Allegro moderato; Andante molto; Al Menuetto, ma poco più lento; Finale – Molto allegro

Klavierstuck op. 1 n. 1; Klavierstuck op. 1 n. 4

Pezzi lirici: Notturno, La farfalla, L’uccellino, Alla primavera, Lei danza, Ruscello, Verso la Patria

Al Carnevale (op. 19 n. 3)

Il concerto, di carattere monografico – spiega il direttore artistico Franco Carlo Ricci – è interamente dedicato dal pianista Walter Fischetti al grande compositore norvegese Edward Grieg (Bergen, 1843-1907).

Perfezionatosi con i più prestigiosi didatti e concertisti del secolo scorso, come Renzo Silvestri, Carlo Zecchi ed Arturo Benedetti Michelangeli, Walter Fischetti si è esibito in Italia, Svizzera, Spagna, Canada, Stati Uniti e Giappone; ha registrato per la RAI – Radio Televisione Italiana, per la Radio Vaticana, per Tokyo Suntory Hall e per K-Calgary TV; ha inciso per Saam, MTB e per FAZIOLI (nella prestigiosa Fazioli Concert Hall). Attivo nella musica da camera, in organico al Max Bruch Trio, ha inciso un LP per Titania ed è stato premiato al Concorso internazionale di Stresa“.

***

Viterbo, Gli eventi della Fondazione Carivit
Palazzo Brugiotti, via Cavour 67

Domenica 1 marzo 2020, ore 16,00

Conferenza dal titolo “Artisti in viaggio nell’Europa del Cinquecento. Devozione, avventura, emozione”, a cura di Enrico Parlato, docente di Storia dell’arte moderna all’Università degli Studi della Tuscia

A seguire: Concerto musicale del duo Luca Purchiaroni, Clavicembalo e Matteo Cossu, Violino

Info: 0761.342222

***

Acquapendente, La stagione del Teatro Boni
Piazza della Costituente 9

domenica 1 marzo 2020, ore 17,30

“E’ l’uomo per me” di e con Marina Thovez e Mario Zucca

Lo spettacolo è un affresco spietato ed esilarante sullo star system.

La vigilia di Natale, in uno studio televisivo si sta svolgendo un casting per uno spot. Arriva un’attrice di serie zeta, dalla carriera disastrosa e pronta a tutto per trovare, in un sol colpo, amore e successo. La sua improbabile chance per ottenere tutto questo in un solo colpo è il regista, un pubblicitario, conquistatore a getto continuo di donne belle e poco impegnative, un uomo di adamantino egoismo. La donna è convinta che sia davvero l’uomo giusto per lei. Dopo un disastroso provino decide allora di sedurlo e lo ingabbia nel suo appartamento avendo dalla sua parte una memorabile nevicata che, per una notte, paralizza il traffico e la frenesia della grande città.

Info: www.teatroboni.it; 0763.733174; 334.15155

***

Bagnoregio, Mostra di Achille Perilli

Lo spazio espositivo di Palazzo Petrangeli (via Roma 28), ospita più grande artista del Novecento vivente: Achille Perilli.

Curata da Davide Sarchioni, con il prezioso contributo di Nadja Perilli, ‘Achille Perilli Beyond’ nasce dalla collaborazione tra Comune di Bagnoregio, Casa Civita, Vetrya, Fondazione Luca e Katia Tomassimi, Terra Media Lady Art.

“Fino al 29 febbraio 2020 questa mostra punta ad accendere i riflettori sul centro storico di Bagnoregio, su cui stiamo attivando un lavoro di narrazione e promozione – afferma il sindaco di Bagnoregio Luca Profili -. Si apre una fase importante che punta a rilanciare tutto il territorio e l’arte insieme alla cultura devono giocare un ruolo centrale”.

La mostra è aperta tutti i giorni, compresi festivi, dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17.

***

Capranica, La stagione del Teatro Francigena
Largo Ripoll

Sabato 29 febbraio 2020, ore 21

Il Teatro comico Caffeina presente

“39 scalini”: con Matteo Cirillo, Alessandro Di Somma, Diego Migeni e Marco Zordan; regia di Leonardo Buttaroni ; scenografie di Paolo Carbone

I “39 scalini” riprende l’opera scritta da Patrick Barlow nel 2005, tradotta per l’Italia da Antonia Brancati e pensata per un cast di quattro attori chiamati a recitare, anche contemporaneamente, una moltitudine di personaggi dalle caratteristiche più diverse: buoni, cattivi, uomini, donne e anche oggetti inanimati.

Una corsa vertiginosa fino all’ultimo travestimento dai ritmi narrativi serrati e incalzanti che conserva la ricchezza dei dettagli psicologici della versione cinematografica girata da Hitchcock nel 1935, da cui riprende l’umorismo graffiante e acuto, l’alta tensione e la suspense.

Intrighi internazionali, complotti criminali, donne seducenti e ammaliatrici, un giallo sottile ed esilarante tutto giocato sulle gag e travestimenti che omaggia un grande e indiscusso maestro del cinema come Alfred Hitchcock e strizza l’occhio alla commedia inglese contemporanea.

Info: teatrofrancigena@gmail.com

***

Caprarola, La stagione del Teatro “Don Paolo Stefani”
Via Giuseppe Cristofari

sabato 29 febbraio 2020, ore 21

“Moby Dick, la bestia dentro”, di Davide Sacco, tratto da “Moby Dick o La Balena”, romanzo di Herman Melville (1851)

Con Stefano Sabelli e Gianmarco Saurino; musiche dal vivo di Giuseppe Spedino Moffa

“…Chiamatemi Achab. Chiamatemi Ismaele. Chiamatemi Nessuno!”
Si apre e si chiude navigando i mari dell’anima e dell’inconscio questa riscrittura dell’opera di Melville di Davide Sacco. Come pure, i grandi monologhi di Shakespeare, di Moliere e i saggi di Artaud, ripercorsi da Achab, che ne compongono le onde.

In un mare che si fa oceano infinito, Achab si trasforma nei protagonisti della storia del Teatro e della Letteratura, solcando i flutti della conoscenza, sfidando tutto e tutti per sete di sapere ed esperienza. Figlio naturale della cultura occidentale, il vecchio capitano del Peaquad, nella balena bianca, vede i limiti dell’uomo e si getta in un iperbolico inseguimento, con l’unica fiocina per lui possibile: l’ostinazione alla Ragione, al Sapere, all’Arte: “L’uomo non è mai padrone del suo destino se non insegue un sogno e se non ha l’ostinazione per realizzarlo, quel sogno!”

Info: 0761.616157; www.teatrostefani.com; 348.3186679

***

Le iniziative di Antico Presente

I gioielli del borgo di Bagnaia (VT) – Villa Lante ed il Santuario della Madonna della Quercia

Approfittiamo della gratuità degli ingressi come prima domenica del mese con una visita speciale per conoscere tutti i segreti dei due gioielli rinascimentali appena fuori le mura della città dei Papi: Villa Lante e il Santuario della Madonna della Quercia.

La visita inizierà al santuario della Madonna della Quercia, maestoso edificio rinascimentale, che conserva al suo interno importanti opere tra cui il soffitto a cassettoni intarsiato e decorato con oltre 60 kg dell’ oro appena ritornato dalla scoperta dell’America. Il santuario è costruito su un’antica cappella dove avvenne un famoso miracolo e vi operarono i più grandi artisti dell’epoca.

In effetti, nel territorio di Bagnaia si riconosce una privilegiata nobiltà, inizialmente assegnatagli dalla natura e in seguito da nobili signori ed esponenti della Chiesa, che hanno voluto riconoscerla con la realizzazione di quella che oggi viene definita Villa Lante.

Si tratta di un pregiatissimo esempio di architettura rinascimentale, arricchita da meravigliosi giardini all’italiana, ma che a differenza di altre ville non era privata ma vescovile, e rappresenta sia il momento storico, il contesto politico e religioso oltre al percorso di salvazione che ogni buon cattolico avrebbe dovuto intraprendere.

La villa conserva magnifici affreschi, soffitti e stucchi arricchiti dal bellissimo giardino che permette di scoprire nei suoi terrazzi leggiadre fontane, vasche decorate, cascate e giochi d’acqua, emblemi singolari, collocati in modo sapiente tali da suggerire illuminanti chiavi di lettura.

Visita guidata a cura di Antico Presente

Guida: Sabrina Moscatelli, Guida turistica abilitata e Guida ambientale escursionistica iscritta nel registro nazionale AIGAE (tessera numero LA339)

Dati tecnici: durata 3 ore

Appuntamento: Domenica 1 marzo 2020 ore 9.30 al Santuario della Madonna della Quercia, in viale Trieste, La Quercia, Viterbo. Al termine ci sposteremo con le auto per raggiungere il parcheggio in prossimità di Villa Lante.

Equipaggiamento: Abbigliamento sportivo, portare dell’acqua.

Quota individuale: €10.00 che include polizza professionale RC con massimale di Euro 5.000.000. I ragazzi fino a 16 anni non pagano mai la quota di partecipazione ma solo gli ingressi ove richiesti. Gratuità degli ingressi annunciata dal ministro dei Beni Culturali.

Informazioni e prenotazioni: Sabrina 339 5718135 info@anticopresente.it www.anticopresente.it

Per chi vuole approfittare di questa visita per organizzare un weekend nella Tuscia, forniamo informazioni sulle migliori proposte di pernottamento in zona e mete da unire per una esperienza ancora più ricca.

Share.