EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| WEEKEND | TUSCIA – Escursioni e passeggiate tra storia, arte, natura ed enogastronomia!

0

Nel prossimo fine settimana (sabato 13 e domenica 14 aprile 2019), tante passeggiate ed escursioni nel territorio della Tuscia Viterbese. 

Acquapendente, Le iniziative della coop. L’Ape Regina

sabato 13 e domenica 14 aprile 2019, ore ore 15.00 – 18.00

Boschi monumentali ed erbe spontanee da mangiare

Il Museo del fiore e la cooperativa L’Ape Regina, organizzano una giornata speciale legata al bosco e alle tradizioni alimentari tipiche del territorio. Le ricette, i nomi dialettali, gli aneddoti e racconti sulle erbe spontanee mangerecce che da generazioni compongono le pietanze contadine, cercate e raccolte nei dintorni del Bosco più bello dell’alto Lazio.

Il programma: appuntamento alle ore 9.30 al piazzale Sant’Angelo di Torre Alfina, per l’escursione al Bosco del Sasseto con un’animazione per bambini. Dopo una pausa pranzo da condividere nel Borgo medievale di Torre Alfina (uno dei Borghi più belli d’Italia), trasferimento al Museo del fiore con mezzi propri per una visita e un laboratorio di riconoscimento ed uso delle erbe spontanee mangerecce.

Andremo alla riscoperta dei sapori antichi delle erbe di campo con una passeggiata nel Giardino Botanico, immersi nella natura incontaminata della Riserva Naturale Monte Rufeno, per ricercare e conoscere le erbe che caratterizzano i campi in questa stagione, riconoscere le diverse specie di erbe spontanee per selezionare quelle ad uso alimentare secondo le tradizioni popolari, riconoscere le piante tossiche o velenose ed individuare i periodi migliori per la raccolta in base all’utilizzo.

Info e prenotazioni: L’Ape Regina Soc. Coop. a.r.l. Piaggia Sant’Angelo 4 01021 Acquapendente (VT)
(+39) 0763-730246 – 388.8568841 – coop.laperegina@gmail.com – www.laperegina.it

***

Le iniziative di Antico Presente

Soriano nel Cimino: dal medioevo al rinascimento

Arroccata su un duomo lavico dei Monti Cimini, Soriano è imponente, bella, mai espugnata.
Il maniero conserva il fascino della storia, in particolare con le sue strutture medievali, le importanti aggiunte rinascimentali, le torri, i merli, passaggi, archi, sale e poi le sovrapposizioni carcerarie del secolo scorso. La Rocca o Castello Orsini infatti, nel 1848, per oltre un secolo, ha ospitato le carceri prima dello Stato Pontificio e poi dello Stato Italiano. Dall’alto Mastio, la vista spazia verso ampi e lontani orizzonti.

Soriano nel Cimino è conosciuta anche per il suo Rinascimento grazie alla presenza, nella seconda metà del Cinquecento, del cardinale Madruzzo. Il feudo di Soriano fu donato da papa Pio IV alla nobile famiglia trentina dei Madruzzo, come ricompensa per aver ospitato il Concilio di Trento nella loro città. Il cardinale restaurò la Rocca ed edificò Villa Papacqua (poi conosciuta come Palazzo Chigi- Albani) che doveva metterlo al livello di magnificenza di Alessandro Farnese e di Vicino Orsini che stavano costruendo rispettivamente a Caprarola e Bomarzo le loro meravigliose residenze extraurbane.
Testimonianza preziosa di questo fervore edilizio e intellettuale resta la mirabile Fonte Papacqua, ricca di allegorie scolpite nella pietra vulcanica, dove l’acqua, protagonista, si manifesta come forza del bene e del male, si intreccia con le vicende mitologiche e storiche dell’uomo, è ispirazione e vita. La fonte è un pregiato esempio di manierismo italiano cinquecentesco.

Appuntamento: Domenica 14 aprile 2019, ore 9.30 a Soriano nel Cimino in piazza Vittorio Emanuele III davanti al Duomo
Info e prenotazioni: Sabrina 339.5718135 – info@anticopresente.it – www.anticopresente.it

***

Le iniziative del Parco naturale della Valle del Treja

Domenica 14 aprile 2019: Calcata, la valle e la Grotta Sonora

Il territorio del Parco si può considerare uno straordinario complesso sacro. I meandri del Treja e di due piccoli affluenti delimitano tre alture tufacee che come vere e proprie isole identificano il centro più importante del settore meridionale dell’Agro falisco con la città di Narce.

In uno scenario naturale di immensa bellezza, proponiamo una passeggiata straordinaria che si concluderà con una vera sorpresa.

Arrivati nei pressi di Calcata Vecchia, sul costone tufaceo della necropoli rupestre chiamata proprio “I grotticelli”, ci accoglierà la Grotta Sonora per un incontro sonoro straordinario. All’interno dell’ampia grotta molto suggestiva, si trovano le installazioni di strumenti originali, dalle sonorità sorprendenti, uniche.

Ci accompagneranno in questa esperienza Madhava Carrara, musicista, creatore di strumenti e ricercatore di suoni, e Margherita Cioffi, cantante.

Appuntamento: ore 9,30 in piazza Roma a Calcata Vecchia (Vt)

Difficoltà media – Durata 6 ore – Lunghezza 10 chilometri

Info e prenotazione associazione Dromos: Teresa Di Cosimo 338.5064584

Info: www.parchilazio.it/valledeltreja

***

Le iniziative di Percorsi Etruschi

domenica 14 aprile 2019

Una giornata sulle orme dei monaci eremiti lungo i fiumi Fiora e Olpeta. Durata l’intera giornata.

Le ripide pareti di tufo che circondano il fiume Fiora e l’Olpeta nascondono degli eremi scavati nel Medioevo, accessibili solo a chi sa come trovarli

Una facile passeggiata lungo il fiume Olpeta ci porta al cospetto di una parete di roccia verticale, sulla quale, tra la vegetazione fitta di rovi, fichi e bagolari si apre,come sospeso nel nulla, l’eremo di Ripatonna Cicognina. Scendendo poi nella valle della Fiora, lungo un sentiero nel bosco che costeggia il fiume, arriveremo all’anfiteatro naturale sul quale si affaccia, immutato nei secoli, l’eremo di Poggio Conte.

Appuntamento: Alle ore 10 da Ponte San Pietro (Ischia di Castro); escursione a passo lento, con varie soste in cui la guida illustrerà le caratteristiche storiche-ambientali di questo territorio unico;

Pranzo al sacco

Info: info@percorsietruschi.it +39.327.4570748 / +39.320.3149587

***

Le iniziative di Thesan

Domenica 14 aprile 2019

Passeggiata sulla Via Francigena, l’antico cammino del pellegrinaggio medievale, da Vetralla a Sutri

Dalle falde dei Monti Cimini ci inoltriamo lungo la via. Il percorso si snoda attraverso querce e noccioleti per giungere alle Torri di Orlando, cosi chiamate per i misteriosi ruderi legati al famoso paladino.

Si prosegue per Capranica, da qui il percorso diventa di una bellezza sorprendente tra sentieri nascosti, ruscelli e cascate fino ad arrivare a Sutri.

Difficoltà media – Km 20; tempo di percorrenza circa 6 ore

Appuntamento: ore 8,30 a Piazza Santa Maria del Soccorso – Cura di Vetralla

Per info e prenotazioni: Daniela Pezzola 333.2930820; trekpertutti@thesantrekking.it

***

Vitorchiano, Visite guidate

Riprendono le aperture del Palazzo Comunale di Vitorchiano nei fine settimana.

Grazie infatti alla collaborazione dei volontari del Servizio civile, dopo il successo del 2018, sarà possibile visitare l’intera struttura nei giorni di sabato e domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Il Palazzo Comunale di Vitorchiano, risalente al XV secolo, è uno dei più belli della provincia di Viterbo. Da non perdere la sala del consiglio e la torre, dalla cui sommità è possibile ammirare il panorama che circonda il paese.

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Share.