EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| WEEKEND | TUSCIA – Appuntamenti del fine settimana nei borghi viterbesi!

0

Alcuni appuntamenti del fine settimana nei borghi della Tuscia: venerdì 24, sabato 25, domenica 26 luglio 2020.

*** ( ) ***

Bomarzo, VIII edizione della Sagra del Baccalà
Parco delle Stelle, località Pinetti

venerdì 24, sabato 25, domenica 26 luglio 2020

A cura dell’associazione “Valori Bomarzo”
Serate di buon cibo a base di baccalá, con musica e tanto divertimento, il tutto nel massimo rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid-19.

Oltre a degustare cibi di ottima qualità, c’è la possibilità di sostenere i progetti e gli interventi socio-umanitari dell’associazione a favore delle categorie più disagiate.

Il menù: panzanella; baccalà con verdure in agrodolce; prosciutto e melone; mezzemaniche condite con crema di baccalà, pachino, olive; pasta la forno con sugo di baccalà; ravioli con ripieno di baccalà; baccalà in umido con ceci; baccalà alla griglia; filetti di baccalà fritti; baccalà dell’antica tradizione (pomodorini, cipolla, olio e peperoncino); braciola di maiale, salsicce alla griglia; patate fritte, insalata di ceci: melone e cocomero.

*** ( ) ***

Caprarola, Gli eventi dell’estate 2020

sabato 25 luglio 2020, al giardino del Teatro comunale “Don Paolo Stefani”, alle ore 19 sarà presentato il libro “Cercasi Dio anche senza esperienza” di Alessandro Paolucci, in collaborazione con la Pro Loco Caprarola. La “vera storia fake” che racconta come si ottengono fenomenali poteri cosmici in un minuscolo spazio virtuale, un romanzo scritto in periodi da 140 caratteri, pieno di creature leggendarie, profezie e schizofrenia digitale. Modera l’incontro Yuliya Marushchak, letture di Alessio Mascagna. Ingresso gratuito.

Doppio l’appuntamento per domenica 26 luglio.

Si inizia alle 18.30 presso Palazzo Farnese con la rassegna “Suoni Farnesiani” organizzata insieme ai Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati. Per l’occasione si esibirà il Greenland Trio, composto da Federica Raja (soprano), Enrico Bracco (chitarra-basso) e Mario Rajasax (tenore, clarinetto), che eseguirà musiche di Weill, Strauss, Debussy, Stravinskij, Rossini, Pino Daniele. Ingresso 5 euro.

Alle ore 21 al giardino del Teatro Don Paolo Stefani sarà rappresentato “Suicidi? Tangentopoli in commedia” con Bebo Storti e Fabrizio Coniglio. Uno spettacolo che vuole ripercorrere il periodo di Tangentopoli, soffermandosi su tre strani suicidi dell’epoca (Castellari, Cagliari e Gardini) che ebbero un filo diretto con l’Eni e che, da un’indagine approfondita del giudice Almerighi (che ha partecipato alla scrittura del testo), sembrerebbero essere omicidi. Ingresso a offerta libera.

In tutti gli appuntamenti, il numero di spettatori ammesso è regolato dalla normativa di prevenzione e gestione del Covid-19. Si invita il pubblico a mantenere un comportamento responsabile per la sicurezza di tutti. Si consiglia la prenotazione tramite WhatsApp al numero 348.9001525.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti è possibile seguire la pagina Facebook “Comune di Caprarola Informa” o scrivere alla mail teatrostefanicaprarola@gmail.com.

*** ( ) ***

Celleno, La notte dell’Arpia

Sabato 25 luglio 2020 alle 21.30, torna l’atteso appuntamento cellenese con la Notte dell’Arpia. L’evento si svolgerà nell’incantevole piazza Enrico Castellani che sin dalla mattina sarà scenario per l’inaugurazione della mostra d’arte moderna curata della Biennale d’Arte Contemporanea di Viterbo.

Il Borgo Fantasma di Celleno in collaborazione con l’Associazione Musicale MirabilEco e la Proloco di Celleno, con il Patrocinio del Comune di Celleno e della Regione Lazio, presenta un nuovo e ambizioso evento musicale : nella prima parte dello spettacolo, esibizione di Claudia Giottoli (flauto) e Lucrezia Proietti (pianoforte). Nella seconda parte, l’antico borgo si popolerà di esseri incantati che prenderanno vita grazie all’intreccio di musica e parole portate in scena dal melologo per attore e pianoforte di David Riondino accompagnato dalla musica del maestro Fabrizio De Rossi Re. Nel finale, lo spettacolo circense “L’arpia volante”, con gli artisti del Circo Verde.

Nel rispetto delle norme per il contenimento della pandemia di Covid-19 la prenotazione sarà obbligatoria e potrà essere fatta utilizzando l’indirizzo di posta elettronica: celleno.borgofantasma@gmail.com.
Si ricorda che per l’occasione tutti i ristoranti di Celleno proporranno lo speciale menù dell’Arpia.

*** ( ) ***

Marta, show “Jackson One”
Località Porto

Sabato 25 Luglio 2020 si accendono i riflettori sulle rive del Lago di Bolsena con uno spettacolo coinvolgente, ricco di musiche e coreografie. Un omaggio al “Re del Pop” che emozionerà tutti i fan di Michael Jackson.

“Jackson one: Michael Jackson tribute Band

Il progetto unisce visual e musiche dell’indimenticabile Re del pop. Più che un tributo vuole essere un omaggio all’icona per eccellenza della storia della musica moderna.

Roy Paladini è il frontman in grado di ricreare le emozioni e la magia di Michael Jackson, tra musiche e coreografie curate dal poliedrico artista come “Impeesonator”, accompagnato da ballerini professionisti e di una band che vede tra gli altri Ricky Roma, storico batterista di Umberto Tozzi.

Ingresso dalle ore 21, inizio spettacolo ore 22 circa; ingresso €8 (posti seduti preassegnati)

Spettacolo organizzato nel rispetto delle misure anti Covid-19 previste dal Decreto Regione Lazio

Info e prenotazioni: Proloco di Marta, 3285746139; Fb https://www.facebook.com/prolocomartavt/

**** ( ) ***

Montalto di Castro, Arena del teatro Lea Padovani

sabato 25 luglio 2020, ore 21

Dopo 500 straordinarie repliche in tutta Italia, lo spettacolo di Massimo Ranieri “Sogno e son desto”, ideato e scritto con Gualtiero Peirce, si rinnova in una nuova versione ricca di sorprese e nuovi brani musicali.

Resta immutata la formula vincente, con Ranieri interprete dei suoi grandi successi musicali. Anche nella veste di attore e narratore non perderà di vista il gusto irrinunciabile della tradizione umoristica napoletana e dei colpi di teatro.

L’orchestra che accompagna Ranieri è formata da Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Marco Rovinelli (batteria), Andrea Pistilli (chitarra classica), Tony Puja (chitarra elettrica), Donato Sensini (fiati), Stefano Indino (fisarmonica).

*** ( ) ***

Monte Rufeno (Acquapendente): Festival enogastronomico itinerante

Parte dalla Tuscia domenica 26 luglio il festival ecogastronomico itinerante “All’ombra dei grandi alberi”, realizzato dalla Regione Lazio con Slow Food Lazio.

Il primo appuntamento è proprio nella Riserva naturale del Monte Rufeno e prevede due itinerari naturalistici alla portata di adulti e bambini: la passeggiata sul Sentiero del fiore fino al Museo del Fiore e all’Orto botanico, le escursioni al Monumento naturale bosco del Sasseto.

All’interno del castello di Torre Alfina, la sezione enogastronomica: i laboratori del gusto e incontri con degustazione gratuita su: “La Riserva naturale del Monte Rufeno e la Via Francigena: opportunità del territorio per lo sviluppo del turismo lento” (ore 11) in collaborazione con la Comunità di Agricoltura sociale dell’Etruria meridionale e “Legumi in Comune” (ore 12), in collaborazione con la Comunità del fagiolo del Purgatorio di Gradoli; gli show cooking con Iside De Cesare, chef stellata del ristorante “La Parolina” di Trevinano (ore 17,30), e Connie Vidani, chef del ristorante “Nuovo Castello” di Torre Alfina (ore 18,30); la degustazione dei “Vini del Barbarossa” a cura dell’enogastronomo Carlo Zucchetti e del sommelier Claudio Sarti (ore 19,30). Per partecipare alle degustazioni è necessaria la prenotazione disponibile su www.slowfood.it/lazio

Per tutta la giornata (ore 10-13 e 15-19) le proposte dei produttori di “Natura in Campo”, il marchio dell’Agenzia Regionale Parchi (ARP) del Lazio che raccoglie le produzioni agroalimentari delle aree protette: Fattorie solidali (confetture e conserve vegetali); Rete impresa Aglio rosso di Proceno (aglio rosso di Proceno); Villa Sant’Ermanno (farine e pasta al farro); Cooperativa Alto Viterbese e CCORAV (Consorzio Patata dell’Alto Viterbese Igp); Apicultura Nucci Corrado (miele del Monte Rufeno); Perle della Tuscia (patate viola e blu, legumi dell’Alta Tuscia); Elisir di lunga vita (farina, fiori e olio di cartamo per uso alimentare e cosmesi); Agriturismo Pulicaro (olio extravergine di oliva e carni avicole). In programma, ancora, alcuni interessanti eventi collaterali: il seminario di disegno naturalistico e il concerto della band del Torre Alfina Blues Festival ospitato sempre neila corte del Castello (ore 21,30).

Non mancheranno pranzi e cene con Menu Slow a base di prodotti tipici dell’Alta Tuscia e secondo le ricette della tradizione nei ristoranti di Torre Alfina: “Nuovo Castello”, “Belvedere”, “Il Tesoro”, “Il Pulicaro” e “Da Ciccio alla Capannaccia”, “La Piazzetta”; Gelateria “Sarchioni”. Inoltre si potrà trascorrere una notte in Riserva e pernottare nei Casali della Riserva di Monte Rufeno: Casale “La Monaldesca”, Casale “Tigna”, Casale “Sant’Antonio” e Casale “Il Palombaro”.

Info e prenotazioni: ww.slowfood.it/lazio

*** ( ) ***

Sutri (Anfiteatro): rassegna Teatri di Pietra 2020

Giovedì 23, ore 21,15, Dyscolos (Lo scorbutico) di Menandro, scritta nel 322, considerata da molti critici la migliore opera del commediografo greco, unica ad essere giunta integra. Come nelle altre commedie dell’autore, la risata non è mai esagerata, la battuta è portata a far riflettere lo spettatore, la morale vede gli uomini che si aiutano gli uni con gli altri senza differenza di classi sociali o ricchezze. Sul palco Raffaele Gangale, Dario Garofalo, Cinzia Maccagnano (che firma anche la regia), Luca Marongiu, Cristina Putignano.

Venerdì 24, ore 21,15, “Viaggio di Psiche”, da Amore e Psiche di Apuleio; scritto e narrato da Sista Bramini; musica di Giovanna Natalini. Lo spettacolo narra le peregrinazioni dell’Anima per riuscire a congiungersi con l’Amore. La musica evoca la segreta affinità tra luoghi naturali e paesaggi del sentimento immergendo, in una misterica corrente musicale, la narrazione teatrale che, radicata in un corpo quasi danzante, si snoda davanti al pubblico.

Sabato 25, ore 21,15, “Tempesta”, dall’Eneide di Virgilio, con Carlotta Bruni, Paola Saribas e Rosa Merlino e Sebastiano Tringali. “Una «tempesta» di emozioni – sottolinea Tringali che ha curato l’adattamento e la regia – che coinvolgono gli spettatori trasportandoli simbolicamente su quelle carrette del mare, immersi nel buio, in balia delle onde, dove gli attimi diventano l’eternità. Memorie di una vita vissuta mai abbastanza, interrotta dalla tempesta di ricordi che si mischiano inutilmente alle speranze. Il respiro silente del mare è filo conduttore della «Tempesta». La via del mare, la via della speranza, il nubifragio, la tempesta, la costa che è ancora lontana. La morte. Non stupisce che così anche nel viaggio di un grande classico come l’Eneide, si incontra il tema dell’immigrazione: un gruppo di pagani che sfuggono da un’invasione vera e propria (la guerra dei Greci contro Troia), perpetrata con violenze di ogni genere fino ad operare una vera e propria sostituzione etnica”.

Info: https://www.facebook.com/teatridipietra

Share.