EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| WEEKEND | TUSCIA – Alcuni appuntamenti del fine settimana

0

Alcuni appuntamenti nei borghi della Tuscia nei giorni giovedì 24, venerdì 25, sabato 26, domenica 27 ottobre 2019.

***

Centri vari: Feste della Castagna: Vallerano (fino al 3 novembre); Canepina (fino al 1° novembre); Latera (fino al 27 ottobre)

***

Rassegna “I piccoli Comuni incontrano la cultura”

Un progetto pensato per 47 piccoli comuni, comunità al di sotto di 5000 abitanti, un patrimonio storico culturale per la Regione e memoria storica delle nostre tradizioni. Per essi nasce il progetto “Piccoli Comuni incontrano la Cultura” realizzato da Atcl (associazione teatrale comuni del Lazio) in collaborazione con LazioCrea, per il quale si sono sviluppate tante importanti collaborazioni: Teatro di Roma, Conservatorio di Santa Cecilia, Roma Lazio film Commission, Progetti Speciali-ABC della Regione Lazio, ma soprattutto tutte le amministrazioni locali.

I prossimi appuntamenti in provincia di Viterbo

sabato 26 ottobre 2019 h. 21.00 CELLENO
Chiesa del convento di Celleno vecchio
Variazioni Linguistche: concerto di Marco Lo Russo fisarmonica – Min Ji Kang soprano

domenica 27 ottobre 2019, h. 18.00 CARBOGNANO
Spazio culturale Ex Chiesa di S.Maria, piazza S. Maria
Radio Maigret con la compagnia Settimo cielo

27 ottobre 2019, h. 18.00 ORIOLO ROMANO
Chiesa di S. Giorgio Martire
Variazioni linguistiche: concerto di Marco Lo Russo fisarmonica –Min Ji Kang soprano

***

XIII edizione del festival di teatro “Quartieri dell’Arte”

Viterbo, Ufficio turistico, da mercoledì 23 ottobre a domenica 27 ottobre: Museo della Tragedia Perduta, “Troia City, la verità sul caso Aléxandros”, da L’Alessandro di Euripide, di Antonio Piccolo, curatela di Lino Musella
La ricostruzione di una tragedia perduta è un po’ come la ricostruzione di un delitto. Indizi, prove, testimoni… E poi alibi, ipotesi, sospetti. Mettici poi che in ogni tragedia c’è un delitto, l’indagine è d’obbligo. Eppure, l’”Alèxandros” di Euripide fa storia a sé. I frammenti non sono così pochi, e su una cosa parlano proprio chiaro: qui l’omicidio manca. Qui, a Troia City, alla fine l’omicidio viene sventato. Ma non tutti gli omicidi sventati sono una buona notizia. A volte, non commettere un omicidio può essere un delitto. Il Vero Delitto. Almeno qui, a Troia. Com’è possibile? Può l’innocenza essere una colpa? Un oratore, un attore, un investigatore… Un uomo, insomma, parla ad un pubblico di altri uomini. In mano ha un gessetto, per terra una lavagna nera, e tutt’intorno prove: oggetti, armi del delitto, registrazioni sonore, documenti.

Bomarzo, Palazzo Orsini, 26 ottobre 2019, ore 21: “La Maison de Santé”: scritto e diretto da Marco Vallarino, tratto dal racconto di Edgar Allan Poe “Il sistema del dottor Catrame e del professor Piuma”
Durante un viaggio nel sud della Francia dell’ottocento, un giovane viaggiatore curioso del mondo giunge in cerca di ospitalità presso la Maison de Santé, un castello fatiscente gestito dal Dottor Maillard, eccentrico direttore dell’istituto famoso in tutta la Francia per il suo “sistema morbido”, un metodo all’avanguardia per gestire i disturbi mentali dei suoi pazienti. Ad accoglierlo uno stravagante maggiordomo che non parla e una giovane donna misteriosa. Invitato dallo stesso dott. Maillard a partecipare ad un inconsueto banchetto serale, il giovane ospite si trova a cena con altri stravaganti ospiti della dimora, catapultato in una realtà difficilmente riconoscibile. Tra loro ritrova anche la giovane donna misteriosa e seducente, la quale cercherà più volte e in più modi di attirare le sue attenzioni. Il malcapitato si troverà sempre più trascinato in un gioco dialettico tra il reale e l’immaginario, incapace di capire effettivamente chi sia normale e chi sia bizzarro. Ma qual è la vera realtà? Quella del savio per cui tutto ha e deve avere una logica? O quella del folle capace di penetrare oltre le apparenze e rivelare aspetti insospettati dell’esistenza?

Info: https://quartieridellarte.it

***

Rassegna “I Bemolli sono blu”

Viterbo, Chiesa del Gesù, giovedì 24 ottobre 2019, ore 18, “Chopin e il suo mondo”
Francesco Libetta, pianista: virtuoso tra i più acclamati del mondo, definito dal New York Times “Aristocratico poeta della tastiera con il profilo e il portamento di un principe rinascimentale” per la prima volta a Viterbo con un impegnativo programma. Imperdibile!
Chopin e il suo mondo

Viterbo, chiesa del Gesù, venerdì 25 ottobre 2019, ore 18
Assunta Cavallari pianista; Paola Ingletti pianista
Secondo appuntamento dedicato all’eduzione e promozione della musica colta. Adatto a grandi e piccoli

Viterbo, chiesa del Gesù, sabato 26 ottobre 2019, ore 18: “Chopin e il suo mondo”
Andrea Padova, pianista
Definito “una delle figure più interessanti del panorama pianistico contemporaneo” dalla rivista Insound che nel 2008 lo ha premiato come miglior pianista italiano. Nel 1995 ha vinto il Concorso “J.S.Bach Internationaler Klavierwettbewerb” e ha tenuto concerti in tutto il mondo, suonando in sale e per istituzioni come il Teatro alla Scala di Milano, l’Accademia di S. Cecilia in Roma, Carnegie Hall di New York, Washington Performing Arts Society, Tokyo Opera City Concert Hall, Gasteig di Monaco di Baviera, Granada Festival.

Viterbo, chiesa del Gesù, domenica 27 ottobre 2019, ore 18
Quartetto Adorno archi e Alessandro Carbonare clarinetto;
Secondo appuntamento di CameraLab con il giovane, ma affermatissimo Quartetto Adorno e il clarinettista Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, già primo clarinetto dell’Opera di Parigi tra i migliori strumentisti a livello mondiale e tra i preferiti di Claudio Abbado. In programma il sublime Quintetto di Johannes Brahms

***

Viterbo, XV Stagione concertistica dell’Università degli Studi della Tuscia
Auditorium di S. Maria in Gradi (ingresso via Sabotino, ampio parcheggio)

Sabato 26 ottobre, ore 18

Duo “Le Metamorfosi Musicali”: Alberto Poli, violino, Enrico Mazzoni, pianoforte

Il programma vario e interessante spazia da due grandi del Settecento: Georg Philipp Telemann e Wolfgang Amadeus Mozart a autentiche glorie del Novecento: Aram Il’i Chaturjan, Manuel de Falla e Béla Bartók al contemporaneo italiano Angelo Bruzzese.

Il progetto “Le Metamorfosi Musicali” nasce nel 2004 ad opera del violinista Alberto Poli e del pianista Enrico Mazzoni che da allora ne curano la direzione artistica ed organizzativa.

Il programma:

Georg Philipp Telemann (Magdeburgo, 1681-Amburgo, 1767): Fantasia n. 7 in Mib maggiore per violino solo (Dolce; Allegro; Largo; Presto)

Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 1756-Vienna, 1791): Sonata in Sol maggiore K. 379 per violino e pianoforte (Adagio; Allegro; Tema con variazioni)

Aram Il’i? Cha?aturjan (Tbilisi, 1903-Mosca, 1978): Andantino in Do minore e Toccata in Mib minore per pianoforte

Manuel de Falla (Cadice, 1876-Alta Gracia, 1946): Suite popolare spagnola (Trascrizione per violino e pianoforte): El Paño moruno (Il panno moresco); Nana (Ninna Nanna); Canciòn (Canzone); Polo; Asturiana; Jota

Béla Bartók (Nagyszentmiklós, 1881-New York, 1945): Danze popolari rumene (Arrangiamento per violino e pianoforte di Z. Székely): Pe loc (Danza sul posto); Joc cu bât? (Danza del bastone); Brâul (Danza della fascia); Buciumeana (Danza del corno di montagna); Poarg? româneasc? (Polka rumena); M?runtel (Danza veloce) tema 1 & 2

Angelo Bruzzese (San Severo-Foggia,1967), Summit per violino e pianoforte

Info: 347.1103270

***

Viterbo, Sala Regia di Palazzo dei Priori

sabato 26 ottobre 2019, ore 15

Giornata di studi su “Le Pietà di Michelangelo”, promossa dal Comune di Viterbo e dall’Accademia nazionale di San Luca

Il Comune di Viterbo, nel contesto delle iniziative volte alla valorizzazione del Museo civico “Rossi Danielli”, ha accolto l’invito dell’ Accademia Nazionale di San Luca a compartecipare all’organizzazione di due incontri sui collaboratori di Michelangelo e, in particolare, su Sebastiano del Piombo e Marcello Venusti.

***

Carbognano, La stagione 2019/2020 del Teatro Bianconi
Via Fontanavecchia 12

Spettacolo inaugurale della Stagione Teatrale Junior 2019-2020

domenica 27 ottobre 2019, alle ore 16.00

“Gli Dei dell’Olimpo” di Adriano Bennicelli; regia: Tiko Rossi Vairo; con Sara Felci, Sergio Zecca, Giancarlo Porcari, Tiko Rossi Vairo, Marzia Turcato

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno tornano gli spettacoli dedicati ai bambini e ai ragazzi. Protagonisti sono ancora grandi personaggi, veri, mitologici o favolistici, del passato o del nostro immaginario collettivo.

Ancora un’escursione nel mondo dell’epica, stavolta alla scoperta dei personaggi più folli, dispettosi e imprevedibili che si possano immaginare: gli Dei dell’Olimpo, le bizze di Zeus, la vanità di Afrodite, la gelosia di Hera, nonché gli zoccoli “carini” del dio Pan. Tutti gli elementi più “umani” delle divinità greche, raccontati nel nostra solita, pazza e divertentissima maniera. Un modo divertente per studiare la storia e la mitologia con semplicità e continua interazione con i bambini, lasciando largo spazio al gioco ed alla fantasia e nello stesso tempo trasferendo ai piccoli spettatori messaggi positivi e contenuti di valore.

Info e prenotazioni: www.teatrobianconi.it; 340.1045098; Fb teatro Bianconi

***

Ronciglione, Gli eventi del Teatro “Ettore Petrolini”

sabato 26 ottobre 2019, ore 21,30

“Dove batte il mio Cuore”: è il titolo dello spettacolo di beneficenza del gruppo “Insieme per un sorriso”.

Il giovane autore ronciglionese, Leonardo Modanesi, ha creato un viaggio ricco di tante emozioni tra musica e danza con il lodevole obiettivo di donare il ricavato ai progetti della onlus Radici Onlus, attiva sul territorio dal 2016.

Molteplici sono le attività solidali portate avanti nelle tre strutture dell’associazione: il centro diurno L’Emile di Ronciglione e le case famiglia “Nonna Anna” di Capranica e Lucia Mariti di Ronciglione.

La cooperativa sociale, nata ad ottobre 2016, del resto, ha proprio lo scopo di dedicarsi all’aiuto di minori in difficoltà e disagio sociale.

Le due case famiglia ospitano minori in difficoltà dagli 11 ai 18 anni per i quali sono attivati, durante il periodo di permanenza, progetti di inserimenti scolastico, lavorativo ma soprattutto sociale.

Info: Facebook e Instagram (Radici Onlus); 339.5666984; 0761.625878; www.radicionlus.it

***

Sutri, Dialoghi a Sutri

L’eterna arte dei maestri torna al Palazzo Doebbing di Sutri. Dopo aver incantato gli occhi di 11mila visitatori in pochi mesi, nella prima stagione di mostre, con opere di Pellizza da Volpedo, che con il suo Idillio Verde ha ispirato la nascita del museo di Palazzo Doebbing, Artemisia Gentileschi, Wilhelm Von Gloeden e con i capolavori di arte sacra della Tuscia, ha preso il via la nuova stagione espositiva del museo con la grande apertura delle mostre, “Dialoghi a Sutri”, e del Museo di Arte antica e di Arte sacra di Sutri, che ospiterà capolavori della Tuscia, provenienti dagli edifici della Diocesi di Civita Castellana, e i tesori dell’antica Sutri, con l’Efebo, a testimonianza della millenaria identità sutrina, capace, oggi, di ergersi a capitale italiana dell’arte.

Sutri, giunta al centro delle cronache nazionali grazie alla visione di un nuovo Rinascimento del Sindaco Vittorio Sgarbi, torna a brillare con le opere di 11 grandi maestri dell’arte: Tiziano, Scipione Pulzone, Henri Rousseau, Antonio Ligabue, Fausto Pirandello, Ottone Rosai, Francis Bacon, Renato Guttuso, Ernesto Lamagna, Luca Crocicchi e Carlos Solito.

La rassegna è aperta fino al 12 gennaio 2020. Orari di apertura:
Lunedì chiuso; Martedì 10.00 – 13.00 / 15.30 – 18.30; Mercoledì 10.00 – 13.00 / 15.30 – 18.30; Giovedì 10.00 – 13.00 / 15.30 – 18.30; Venerdì 10.00 – 13.00 / 15.30 – 18.30; Sabato 10.00 – 13.00 / 15.30 – 18.30; Domenica 10.00 – 13.00 / 15.30 – 18.30

Info: https://museopalazzodoebbing.it

***

Le iniziative di Antico Presente

Colori di autunno e sapore di frantoio

Due giorni nella terra degli etruschi e del pluripremiato olio extravergine di oliva alla ricerca di quanto di più vero ed emozionante riserva questa terra.

Ci lasceremo portare dai suoi racconti, ai luoghi mistici più importanti, dalle più antiche tradizioni ai sapori più autentici di questo territorio. Un fine settimana dedicato al turismo dei borghi, alla natura selvaggia, alle monumentali testimonianze etrusche e all’ eccellenza del territorio: protagonisti il territorio di Blera, nella Tuscia Viterbese, e l’olio novello!

In occasione dell’appuntamento annuale “Frantoi Aperti”, la Cooperativa Colli Etruschi, che vanta più di 50 anni di storia, offre gratuitamente delle visite guidate/escursioni, organizzate dai professionisti di Antico Presente, per scoprire gli itinerari naturalistici ed etruschi più belli, a tutti coloro che vogliono conoscere il territorio e la sua eccellenza: il pluripremiato olio extravergine di oliva.

Monumentali necropoli rupestri etrusche scolpite nella roccia, boschi incontaminati, la valle dei mulini lungo le profonde gole del fiume, distese di ciclamini, tradizioni ancestrali, gastronomia fortemente ancorata alla terra e borghi tranquilli, arroccati su pianori tufacei, dove il tempo scorre lento e vive il sapore dell’autentico e del passato: questo è il patrimonio inestimabile che intendiamo condividere con voi.

Un’esperienza piena, rotonda, come crediamo debba essere inteso il turismo ai nostri giorni, ma soprattutto accompagnata da una persona del luogo che ne conosce i più intimi segreti.

Il piccolo borgo di Blera, arroccato tra le suggestive gole del Biedano, ricco di incredibili contesti naturalistici e testimonianze archeologiche (l’antica via Clodia, il ponte del diavolo, il colombario e numerose tagliate e necropoli rupestri etrusche) incornicia perfettamente un evento in cui la storia e il gusto si fondono in modo davvero coinvolgente.

Le escursioni riguarderanno anche le bellezze archeologiche e naturalistiche del Parco Regionale Marturanum con il suo “vestito” autunnale ricco di colori e fascino; dalle incredibili presenze di monumentali tombe etrusche, alle profonde gole scavate dal fiume, alla generosa natura tipica del territorio.

La passeggiata alla scoperta dei borghi e dei tesori più importanti sarà preceduta o seguita dalla degustazione dell’olio extra vergine di oliva definito L’ORO DI BLERA all’interno del frantoio. Un modo semplice e ricco con cui festeggiare ancora una volta l’arrivo dell’autunno, dell’olio novello e scoprire il mondo della produzione dell’olio!

La partecipazione alle visite guidate è GRATUITA. La prenotazione è obbligatoria. Si può partecipare ad una o a più visite/escursioni o anche a tutte visto che si tratta di itinerari diversi e complementari.

Programma di sabato 26 ottobre 2019:

Ore 10.00-13.00 La Petra d’Etruria: escursione nel Parco Marturanum, la più spettacolare delle necropoli rupestri etrusche. In un ambiente naturale incredibile, oltre 2.000 tombe scolpite nella roccia delle rupi, che conservano all’interno antichi arredi e spaccati di vita di quasi tremila anni. Difficoltà facile/media, 5 km.

Ore 13.00-15.00 Degustazione nella panoramica terrazza del frantoio affacciata sulla forra con bruschette, primo piatto, verdure miste con olio novello, dolcetti della casa, acqua e vino.

Ore 15.00 – 17.30 Alla ricerca dell’antiva Via Clodia: l’escursione parte dal centro storico e passa per Petrolo, l’antico abitato di Blera, per poi raggiungere la necropoli di Pian del Vescovo e ritornare in paese dalla via Clodia. Difficoltà facile/media, 5 km.

Il programma di domenica 27 ottobre 2019:

Ore 9.30-12.30 Dalla città alla necropoli: visita guidata all’acropoli di San Giovenale, una delle rare aree archeologiche etrusche di cui sono rimaste consistenti testimonianze dell’originario abitato. Difficoltà facile, 3 km circa

Ore 13.00-15.00 Degustazione nella panoramica terrazza del frantoio affacciata sulla forra con bruschette, primo piatto, verdure miste con olio novello, dolcetti della casa, acqua e vino.

Ore 15.00-17.30 Il ponte del Diavolo e la “vincella” del drago: l’escursione naturalistica si svolge nei dintorni incontaminati di Blera per scoprire il territorio, le antica vestigia e le leggende. Difficoltà facile, 3 km circa.

Le visite guidate e le escursioni saranno condotte da soli professionisti: Sabrina Moscatelli, guida turistica abilitata e guida ambientale escursionistica associata AIGAE e da M.Giulia Catemario e Giuseppe Di Filippo, guide ambientali escursionistiche associate AIGAE.

Appuntamento: Dieci minuti prima dell’inizio delle visite al Frantoio della Cooperativa Colli Etruschi a Blera in via degli ulivi/piazza Regina della Pace dove vi è un ampio parcheggio.

Condizioni: si consiglia un abbigliamento sportivo, scarpe comode/da trekking. Portare acqua, cappello, giacca a vento

Info e prenotazioni: M.Giulia 335.8034198; info@anticopresente.i

***

Le iniziative della Cooperativa L’Ape Regina
Museo del fiore di Torre Alfina (Acquapendente)

Sabato 26 ottobre 2019, dalle ore 10.30 alle ore 18.00

Il Museo naturalistico del Fiore ospiterà un evento per far conoscere i mammiferi, le loro problematiche e gli ecosistemi di cui fanno parte.

“Con questa iniziativa”, sottolinea in una nota informativa la Cooperativa Ape Regina organizzatrice logistica del tutto, “aderiamo anche per questo 2019 a “M’Ammalia” insieme di eventi coordinati dall’associazione Teriologica italiana in collaborazione con l’associazione nazionale Musei scientifici, Orti botanici, giardini Zoologici ed acquari, Museo naturalistico del Fiore, Riserva naturale Monte Rufeno. Istituto Omnicomprensivo “Leonardo Da Vinci” di Acquapendente, Università degli Studi di Trieste.

Si inizierà in mattinata con un gioco per bambini dal titolo “A caccia di tracce”.

Durante il gioco verrà presentata l’esposizione di una mostra di reperti zoologici denominata “Vertebrati a quattro zampe” facente parte della collezione tematica del Museo stesso.

Nel pomeriggio inaugurazione della mostra, realizzata in collaborazione con le naturaliste della Riserva naturale Monte Rufeno – Antonella Palombi e Moica Piazzai – e, in qualità di curatore della parte zoologica, il guardaparco Massimo Bellavita.

Il programma si aprirà alle ore 15.00 con l’evento “Un lupo per amico è tornato” che permetterà di conoscere sia il lupo di Monte Rufeno che gli altri mammiferi grazie a una chiacchierata con le naturaliste citate. Dopo il break dal titolo “merenda da lupi”, prevista passeggiata nel bosco con esperienza di ascolto dei suoni della natura accompagnati da guide e naturaliste stesse. Chiusura con il gioco a tappe “A caccia di tracce”.

Info: 0763-730065 oppure 388-8568841 (anche whatsapp), mail info@museodelfiore.it, eventi@laperegina.it, pagine social facebook.com/laperegina.cooperativa; @CoopAperegina (si allega logo evento).

***

Le iniziative del Parco regionale della Valle del Treja

Sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019 alla scoperta del Parco

Per questa settimana il Parco organizza due differenti attività: un’escursione fotografica sabato 26 ottobre ed un trekking ad anello per domenica 27.

Sabato 26 è prevista l’uscita fotografica alla scoperta dei caldi colori dell’autunno, del cambiamento dell’aspetto dei boschi, che assume tinte via via sempre più emozionanti. Cattureremo insieme, osservando attraverso il mirino della macchina fotografica, i colori e le sensazioni che la stagione autunnale sa regalarci, da una posizione privilegiata, l’altura dell’antica Narce, che domina la Valle del Treja.

Domenica 27 la passeggiata prevede la discesa dal borgo di Calcata ai sentieri lungo il fiume Treja. Si prosegue in direzione del ponte tibetano per arrivare alla necropoli falisca del Cavone. Si continua su sterrate fino al borgo di Mazzano. Visita agli antichi lavatoi, al centro storico e ritorno a Calcata per altri boscosi sentieri.

Appuntamenti:

Sabato 26 ottobre, appuntamento alle ore 14,30 al parcheggio di via E. Galvaligi a Mazzano Romano (RM), con Micaela Colletti e Pamela Trisolino (Libellule Azzurre), cell: 389 0195358

Domenica 27 ottobre, appuntamento alle ore 10,00 in piazza Roma – Calcata Vecchia; con Elisa Achilli (Thesan), cell: 328 0166513

Si raccomanda di portare scarpe da trekking o con carrarmato, k-way, borraccia, abbigliamento comodo, cappello e pranzo al sacco.

***

Le iniziative della Riserva naturale di Monte Rufeno (Acquapendente)

I colori dell’autunno a monte Rufeno

domenica 27 ottobre 2019

Appuntamento a Casale Tigna per scoprire la magia di colori del foliage autunnale della Riserva Naturale Monte Rufeno.

ore 9,30: ritrovo al Casale Tigna e tisana di benvenuto
ore 9,45: partenza per il trekking guidato all’interno della Riserva
ore 13,00: pranzo al Casale

Info e prenotazioni: 335 8425703 (Barbara) – casale.tigna@alicenova.it

Share.