EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| #BELLEZZEDELLATUSCIA | La Piramide etrusca – SORIANO NEL CIMINO

0

A poca distanza dalla civiltà e dalle principali vie di comunicazione, si trova, celata alla vista dalla folta vegetazione di faggi e querce, forre e dirupi tufacei, uno dei più suggestivi monumenti etruschi della provincia di Viterbo: la piramide etrusca di Bomarzo. Da sottilineare che da queste parti non mancano siti archeologici di grande impatto, come la Grotta Porcina a Vetralla, la necropoli di Castel d’Asso o le abitazioni ipogee a Corviano.

Nel caso della piramide di Bomarzo, la spinta ad avventurarsi nel folto bosco che la circonda è dovuta più a quello che non conosciamo che alle certezze che la riguardano. Sono più i dubbi e le ipotesi che circolano attorno a questo monumento, conosciuto da queste parti anche come “sasso del predicatore” che i punti fermi su cui puntellarsi. E già questo alone di mistero fa venir voglia di armarsi di zaino e guida per andare a vederla.

La localizzazione stessa della piramide, situata entro i confini del comune di Soriano nel Cimino, è cosa relativamente recente. E poi ci sono i tanti misteri e le varie ipotesi che circolano sulla sua funzione originaria: luogo liturgico? Altare sacrificale? Osservatorio? Domande che al momento non trovano risposta, come le tante ipotesi sui possibili costruttori della piramide di Bomarzo. Non è da escludere, infatti, un utilizzo pre-etrusco del sasso del predicatore che risalirebbe alla Cultura di Rinaldone (1.800 a.C.).

L’accesso al luogo richiede infine una certa dimestichezza nel seguire sentieri e coordinate GPS (indispensabile una guida cartacea o umana) per non smarrire nei boschi sia la pazienza che l’orientamento. Questo è un aspetto da non trascurare. Nei fine settimana non mancano escursionisti alla ricerca della piramide etrusca di Bomarzo o gente del luogo a cui chiedere indicazioni, ma è bene partire preparati, visto che il sentiero per la piramide è, sfortunatamente, non così ben segnalato come il luogo meriterebbe.

LA PIRAMIDE ETRUSCA: COME ARRIVARE, DOVE SI TROVA, PERCORSO

Arrivare alla Piramide etrusca

  • Coordinate GPS: 42°28’53.4″N 12°15’51.2″E
  • Inizio percorso breve: campo da calcio, coordinate GPS: 42°28’30.1″N 12°15’22.8″E
  • Inizio percorso lungo: parcheggio SP 151 Ortana, coordinate GPS 42°27’46.8″N 12°15’36.2″E
  • Percorso breve dal campo da calcio: tempo di percorrenza a piedi 30 minuti circa.
  • Percorso lungo da SP 151 Ortana: tempo di percorrenza a piedi 1 h 20 minuti ca.
  • Dislivello: trascurabile.

Dove si trova

A dispetto del nome, la piramide etrusca di Bomarzo, per quanto vicinissima all’omonimo centro abitato famoso per il Parco dei mostri (XVI secolo), fa parte del comune di Soriano nel Cimino.

Percorso

I percorsi principali per arrivare alla piramide etrusca sono due:

  • Il primo itinerario (breve) inizia dal campo da calcio in prossimità dell’abitato di Bomarzo: porta direttamente alla piramide etrusca passando dalla “finestraccia”; tempo previsto 30 minuti (soste escluse).
  • Il secondo itinerario (lungo) inizia dal parcheggio lungo la Strada Provinciale 151 Ortana: attraversa le cascate del Fosso Castello, la Valle dei mulini e con una breve deviazione consente di visitare la Necropoli di Santa Cecilia; tempo previsto 1 h 20 minuti ca. (soste escluse).

A un certo punto il percorso lungo confluisce in quello più breve e la scelta di seguire l’uno o l’altro dipende dal tempo a vostra disposizione.

Se vi piace scattare foto, esplorare la natura circostante e visitare siti storici come gli antichi mulini, il castello di Chia e la Necropoli di Santa Cecilia, vale la pena prenderla con calma e scegliere il secondo itinerario.

Share.