EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| #SAPORIDELLATUSCIA | Ravioli fritti con la ricotta

0

I ravioli con la ricotta sono un dolce tipico di carnevale del centro Italia, solo nella Tuscia sono presenti moltissimi varianti, le più famose sono sicuramente quella della zona di Grotte Santo Stefano e quelle alla viterbese. I primi sono cotti al forno e bagnati nell’alchermes i secondi invece sono fritti.

La ricetta del raviolo varia praticamente da famiglia in famiglia. C’è chi semplicemente prepara una pasta fatta in casa con le proporzioni un uovo per ogni etto di farina senza burro o zucchero, chi preferisce zuccherare la pasta o aggiungere del burro o chi sostituisce alcune uova con del latte.

INGREDIENTI

Per la pasta:

Farina gr 500 – 5 uova – una grossa noce di burro – due cucchiai di zucchero

Per il ripieno:

Ricotta gr 500 – zucchero gr 250 – un bicchierino di rum – Un rosso di uovo – Cannella

PREPARAZIONE

Preparare la pasta con tutti gli ingredienti, stendere con il matterello e fare una sfoglia abbastanza sottile e tagliare a strisce larghe circa 15 cm dove andranno disposte aiutandosi con un cucchiaio delle piccole quantità di ricotta precedentemente amalgamate con  lo zucchero,un po’ di cannella, rum e il rosso d’uovo. La distanza tra le palline i ricotta dovrà essere  di circa 10 cm.

A questo punto ripiegare le strisce facendo aderire bene i bordi, e tagliare con la rotellina i ravioli a forma di mezza luna. Chiudere bene i contorni dei ravioli comprimendoli bene aiutandovi con i rebbi di una forchetta. Friggere in  abbondante olio bollente.

Appena cotti farli scolare leggermente su carta assorbente, poi trasferirli in un piatto da portata, spolverizzare con dello zucchero a velo oppure bagnarli leggermente con alcune gocce di rum e cospargere con zucchero semolato.

Share.