EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| #SAPORIDELLATUSCIA | Il Pampepato

0

La Tuscia è una terra ricca di sapori e tradizioni culinarie ed in questo articolo andremo proprio a scoprire come si prepara uno dei dolci caratteristici di questo meraviglioso territorio: il Pampepato.

INGREDIENTI

150 g ciascuno di noci – nocciole, mandorle – 150 g di miele – 50 g di frutta candita (pistacchi g.20) – 30 g di pinoli – 100 g di uvetta sultanina – noce moscata – 100 g di cioccolato fondente – pepe un pizzico – mezza bustina di cannella – fior di farina q.b.

PREPARAZIONE

Sbucciare noci, nocciole, mandorle, pinoli (e pistacchi se graditi), privandoli della pellicina esterna dopo averli sbollentati, farli asciugare in forno lasciandoli tostare un poco. Tagliare a pezzi grossolani gran parte di questa frutta secca lasciandone una parte intera e unirla in una terrina insieme con i canditi tagliati a dadini, il cioccolato fondente tagliato a pezzettini, l’uvetta tenuta a bagno nel vino, una grattatina di noce moscata, un pizzico di pepe macinato fresco e con la cannella.

A parte in un tegame sciogliere il miele, con un poco di acqua calda, versarlo nella terrina contenente gli altri ingredienti e, sempre a caldo, maneggiare il tutto aggiungendo una piccola quantità di fiore di farina, allo scopo di ottenere un impasto ben amalgamato e consistente, ma nel quale, rispetto alla pasta, prevalgano nettamente tutti gli altri ingredienti. Con questo impasto caldo formare delle palle di 12-13 cm di diametro, disporle su una teglia unta con olio di oliva, schiacciarle a formare una semisfera, ungerle in superficie con il miele sciolto in acqua e introdurle nel forno caldo. Può accadere che all’inizio della cottura l’impasto tenda ad allargarsi, in questo caso si estrae la teglia e con le mani unte e ricoperte di farina si cerca di ricomporlo a forma di semisfera.

Share.