EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| #SAPORIDELLATUSCIA | I maritozzi di quaresima

0

La Tuscia è una terra ricca di sapori e tradizioni culinarie ed in questo articolo andremo proprio a scoprire come si prepara uno dei dolci caratteristici di questo meraviglioso territorio: i maritozzi di quaresima.

INGREDIENTI

Farina 300 g, olio extravergine di oliva, lievito di birra 30 g, zucchero 75 g, uvetta sultanina 75 g, sciroppo zuccherino (pinoli 20 g e canditi 50 g).

PREPARAZIONE

Preparare un impasto unendo 100 g di farina 00 con il lievito di birra sciolto in acqua tiepida. Dopo averla lasciata a lievitare per il tempo necessario, incorporarvi 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, lo zucchero, un pizzico di sale e la rimanente farina, in modo da ottenere un nuovo impasto del peso di circa 500 g.

A questo punto aggiungere l’uvetta lavata nel vino, (e facoltativamente canditi tagliati a dadini e pinoli) continuando a maneggiare in modo da distribuire i vari ingredienti. Con questa pasta formare dei piccoli panini ovali che verranno disposti in una teglia unta sul fondo, ben allineati e distanziati uno dall’altro, che lascerete a lievitare per alcune ore, coperti da un telo.

Quando saranno ben cresciuti, introdurli in forno caldo per 15 minuti e al termine della cottura ritirarli dal forno per ungerli in superficie con dello sciroppo di zucchero piuttosto denso, infornandoli subito dopo per un istante, e cioè fino a che lo sciroppo non abbia formato in superficie una crosticina biancastra. I maritozzi ancora tiepidi sono ottimi riempiti con panna montata freschissima, specie se accompagnati con un cappuccino spumeggiante, per una ghiotta colazione del mattino; in estate sono altrettanto gradevoli se riempiti con panna gelata.

Share.