EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| #CASTELLIDELLATUSCIA | Castello di Torre Alfina – ACQUAPENDENTE

0

Il castello si erge in tutta la sua possente bellezza nel cuore di Torre Alfina, nella parte più settentrionale del Lazio, a circa 13 km da Acquapendente. L’origine del castello di Torre Alfina affonda nell’alto medioevo ed strettamente legata alla storia del borgo. Varie fonti dichiarano che dove ora sorge il castello, vi era già una struttura a carattere difensivo.

Tutto il maniero colpisce per la compattezza ed eleganza e la sua spiccata merlatura, con le quattro torri e le alte mura in pietra grigio scuro. Intorno fanno da corona le case del borgo dall’aspetto medievale. Il tutto immerso in un paesaggio d’altri tempi dove campi coltivati si alternano a boschi ameni, casolari e verdeggianti fossati. Grazie a queste sue caratteristiche il Castello di Torre Alfina può essere considerato uno dei manieri meglio conservati e più affascinanti della vasta area compresa tra Toscana, Lazio e Umbria.

| #CASTELLIDELLATUSCIA | Castello di Torre Alfina - ACQUAPENDENTE

IL CASTELLO DI TORRE ALFINA NELLA STORIA

Addossato al castello è stato realizzato un palazzo nobiliare, dimora dei vari signori succedutesi nel tempo. I primi furono i Risentii durante il XIII secolo, poi fu la volta dei Monaldeschi di Orvieto (ramo Cervara), dominatori di questa terre sin dal 1200 e fino alla seconda metà del 1600. Ai Monaldeschi della Cervara seguono i marchesi Bourbon del Monte, attuali proprietari di tutta la struttura, incluso il palazzo signorile. In particolare dobbiamo a Sforza Cervara la ricostruzione in stile rinascimentale del primitivo castello medievale. Torre Alfina e il castello furono inseriti definitivamente nel comune di Acquapendente dopo l’unità d’Italia.

| #CASTELLIDELLATUSCIA | Castello di Torre Alfina - ACQUAPENDENTE

LA VISITA AL CASTELLO

Tra i Castelli del Lazio quello di Torre Alfina è tra i più ricercati e nel corso di questi ultimi anni sta guadagnando sempre più fama. Una parte del Castello è proprietà privata e viene usata per matrimoni e altri eventi. Un’altra parte invece è visitabile e si possono ammirare le splendide decorazioni interne e l’arrendo tipico del rinascimento. Affreschi, stucchi, quadri, arazzi e statue concorrono a donare alla visita momenti di rara suggestione. Sarà un’occasione per una vera immersione nei fasti del rinascimento e nella vita dei nobili del tempo.

Share.

Comments are closed.