EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| 29 GIUGNO 2019 | CAPRANICA – Alla scoperta della Fascinazione Etrusca con… un libro!

0

Sabato 29 giugno alle ore 17:00 verranno presentati a Capranica, presso la Sala Kimairah gli atti del convegno internazionale, svoltosi a Capranica e a Vetralla dal 26 al 27 maggio 2017, “Fascinazione Etrusca – Viaggiatori, artisti, archeologi, letterati e avventurieri in Etruria tra Medioevo e l’inizio del Novecento”.

La presentazione è organizzata dal Centro Ricerche e Studi di Capranica insieme ad Annulli Editori di Grotte di Castro che ha pubblicato il volume di 325 pagine con numerose illustrazioni a fine testo.

Interverranno il dott. Fabio Ceccarini e il prof. Carlo Maria D’Orazi entrambi di Capranica e l’arch. Italia Vinciguerra di Ronciglione.

“Fascinazione Etrusca – Viaggiatori, artisti, archeologi, letterati e avventurieri in Etruria tra Medioevo e l’inizio del Novecento”

L’Etruria, fatta eccezione per alcune città come Firenze, Perugia e Orvieto, normalmente non rientrava nel Grand Tour dei viaggiatori sette-ottocenteschi in Italia e non era neanche tra le mete preferite di artisti e pittori.

Tuttavia, nell’Ottocento, ci furono alcuni personaggi inglesi, e non solo, che visitarono o fecero tappa in Etruria. A loro dobbiamo in buona parte la riscoperta dell’Etruria antica, della quale seppero finalmente cogliere il fascino.

Un fascino, quello dell’Etruria, che deriva da paesaggi arcani e selvaggi, dalle genti locali ancora legate a usanze tradizionali e dalle vestigia archeologiche etrusche, insolite per i viaggiatori usi a ricercare principalmente i resti monumentali della grandezza greca e romana.

Fra i personaggi che visitarono queste terre si possono nominare Sigmund Freud, William Turner, James Byres, Franciszek Smuglevicz,  Samuel Ainsley, Elizabeth Hamilton Gray. E ancora Camille Corot, Lodovico I della Baviera, Luigi Canina, Francesco Orioli, Auguste Lenoir, Henry Labrouste, David Herbert Lawrence. Ma anche diversi membri dell’Istituto di Corrispondenza Archeologica e dell’Accademia Etrusca di Cortona.

Il libro è stato curato da Francesca Ceci, archeologa presso i Musei Capitolini di Roma, e da Stephan Steingräber, professore di Etruscologia e Antichità Italiche presso l’Università di Roma Tre.

Info:

Sala Kimairah in via Romana 62, Capranica
(accessibile scendendo le scale pubbliche a sinistra del Municipio)
Tel. 339 159 3598
Facebook: Associazione Culturale Kimairah

Share.