EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| 29 FEBBRAIO 2020 | CAPRANICA – Un po’ di Hitchcock al Teatro Francigena con i “39 scalini”

0

Continua Allegramente, continua per tutti la possibilità di divertirsi e ridere in una delle stagioni più interessanti della scena regionale: grazie alla sinergia fra Teatro Caffeina e amministrazione comunale di Capranica sono decine e decine gli spettatori che hanno scelto la sala del borgo degli Anguillara per passare una serata diversa dal solito.

Il 29 febbraio con “39 scalini” arriva uno spettacolo pluripremiato che immergerà gli spettatori nelle atmosfere thriller e un po’ surreali tipiche di Alfred Hitchcock, il notissimo regista inglese del brivido. Sul palco quattro attori – Alessandro Di Somma, Matteo Cirillo, Diego Migeni e Marco Zordan – diventano più che mattatori interpretando contemporaneamente “una moltitudine di personaggi dalle caratteristiche più diverse: buoni, cattivi, uomini, donne e anche oggetti inanimati. Una corsa vertiginosa fino all’ultimo travestimento dai ritmi narrativi serrati e incalzanti che conserva la ricchezza dei dettagli psicologici della versione cinematografica girata da Hitchcock nel 1935, da cui riprende l’umorismo graffiante e acuto, l’alta tensione e la suspense”.

“Il personaggio perno dell’opera è Richard Hannay”, si legge nella nota dello spettacolo,  “un uomo d’affari intrappolato in un giallo apparentemente senza uscita, interpretato come da copione da un solo attore (Marco Zordan) mentre attorno a tre interpreti (i già citati Alessandro Di Somma, Diego Migeni e Matteo Cirillo) ruota vorticosamente l’interpretazione degli altri 38 personaggi, in un susseguirsi di gag esilaranti, intrighi, colpi di scena e citazioni cinematografiche che rendono lo spettacolo irresistibilmente suggestivo e coinvolgente. I travestimenti si svolgono quasi sempre a vista, evidenziando la poliedricità e l’eccezionale versatilità degli attori, i quali, con maestria, coinvolgono l’intera platea già dalla prima battuta: sono i veri artefici del successo di questa commedia noir, talmente capaci da dissimulare il confine tra copione e improvvisazione”.

Una piece esilarante, insomma, che arriva in Tuscia dopo 4 anni di repliche ininterrotte in moltissimi teatri italiani.

Per informazioni e biglietti 0761 687 909 o 347 0437263.

Share.