| 21 OTTOBRE 2017 | VITERBO – Un giovanissimo pianista di fama internazionale in concerto alla Tuscia!

0

Procede la XIII Stagione concertistica pubblica dell’Università della Tuscia con un ospite internazionale, il pianista Ryoma Takagi, vincitore del 26° Premio Internazionale Chopin di Roma 2016.

Il concerto si terrà sabato 21 ottobre 2017 alle ore 18,00, presso l’Auditorium di S. Maria in Gradi.

Ma chi è Ryoma Takagi?

Ryoma Takagi è nato a Chiba (Giappone) nel 1992 e ha iniziato la sua formazione pianistica a 2 anni con la madre. Dall’età di 7 anni ha studiato con la Professoressa Elena Ashkenazy. Da 16 anni con il Maestro Hiroko Nakamura e il professor Michael Krist. Da 20 anni con il Maestro Paul Badura Skoda.

Attualmente studia alla University of Music and Performing Arts di Vienna con il professor Michael Krist, all’Accademia Internazionale di Pianoforte di Imola con il Maestro Boris Petrushansky e, come allievo privato, con il Maestro Paul Badura Skoda. Nella direzione e strumentazione d’orchestra studia con il Prof. Yuji Yuasa dall’età di 14 anni e ha preso lezioni dal Maestro Seiji Ozawa.

Fino ad oggi ha ottenuto il Primo Premio nei seguenti concorsi:
2002 Concorso giapponese Tchaikovsky nella Categoria scuola elementare
2003 Festival Neuhaus di Mosca Categoria sotto i 12 anni. (Tra i sei vincitori è stato l’unico nella sua Categoria)
2004 Concorso Pianistico Internazionale “Roma 2004”, sotto i 18 anni.
2005 Concorso Internazionale per Giovani Pianisti in memoria di Vladimir Horowitz, sotto i 14 anni.
2015 19° Hamamatsu International Piano Academy
2015 38° Elena Rombro-Stepanow Klavierwettbewerb
2016 26° Concorso Pianistico Internazionale di Roma.

Fino ad oggi ha suonato in Giappone, Italia, U.S.A., Austria, Germania, Francia, Inghilterra, Ungheria, Repubblica di San Marino, Russia e Ucraina, comprese le seguenti sale: Roma Teatro Valle, Moscow Conservatory Great Hall and Rachmaninoff Hall, Kremlin Palace, Ucraina Symphony Hall, Ukreine National Opera Theater, New York Steinway Hall, Vienna Musikverein, Konzerthaus di Vienna, Castello di Schönbrunn, Gasteig di Monaco di Baviera, Suntory Hall, Yokohama Minatomirai Hall, Muza Kawasaki Symphony Hall, The Phoenix Hall, Tokyo Metropolitan Theatre, Kioi Hall.

Ha anche suonato insieme a Wiener Kammerorchester, Kiev National Philharmony, Yaroslavl Symphony Orchestra, Kanagawa Philharmony, New Philharmony Orchestra Chiba, Septnis Chiba Orchestra, Gunma Symphony Orchestra, The Tokyo Symphony Orchestra, Tokyo Philharmonic Orchestra.

Programma:

Ludwig van Beethoven (Bonn1770Vienna1827)
Sonata in re minore n. 17 op.31 n. 2 (La Tempesta)
Largo – Allegro; Adagio (in Si bemolle maggiore); Allegretto

Franz Liszt (Raiding 1811- Bayreuth 1886)
Sonata in Si minore, S. 178
Lento assai (si minore); Allegro energico; Agitato; Grandioso, dolce con grazia;
Cantando espressivo; Andante sostenuto (fa diesis maggiore)

Fryderyk Chopin (Żelazowa Wola1810Parigi1849)
Sonata in Si minore, n. 3 op. 58
Allegro maestoso; Scherzo: molto vivace; Largo;
Finale – Presto non tanto – Agitato

Sergej Rachmaninov (Onega, 1873-Beverly Hills, 1943)
Sonata in Si bemolle minore, n. 2 Op. 36 (Horowitz Edition)
Allegro agitato; Non allegro; L’istesso tempo – Allegro molto

Biglietti: intero 9 euro. Abbonamento intera stagione 170 euro
(Ridotto 5 euro per Personale docente e non docente delle Università. Studenti delle Università, dei Conservatori e delle Scuole secondarie) La biglietteria è aperta dalle ore 16.

L’accesso è da Via Sabotino 20 (ampio parcheggio interno)

Info: Francesco Della Rosa. Tel. 0761.357.937; 348.793.1782. E-mail: delrosa@unitus.it

Condividi