EnglishFrenchGermanItalianSpanish

| 10 APRILE 2021 | ROMA – Alla scoperta della Garbatella tra storia, arte e cinema!

0

La Garbatella è una borgata realizzata dall’ICP (Istituto Case Popolari), a partire dal 1920, nelle vicinanze del polo industriale della via Ostiense con lo scopo di creare abitazioni a bassa densità edilizia per il ceto operaio che fossero circondate da aree verdi, secondo il modello inglese delle “Garden Cities”.

Per quanto riguarda il nome del quartiere, esistono diverse ipotesi che circolano attorno alla sua origine: secondo quella più recente il termine “Garbatella” deriverebbe dalla presenza lungo via delle Sette Chiese, percorsa dai pellegrini nel tratto tra la Basilica di San Paolo fuori le mura e la Basilica di San Sebastiano, di un’osteria la cui proprietaria, Clementina Eusebi, era figlia di una donna di nome Maddalena Garbata.

Nel piano urbanistico originario, che subì nel tempo numerose varianti, la borgata doveva avere uno spiccato carattere estensivo, in seguito sensibilmente ridotto, e costituirsi come un complesso di case unifamiliari dotate di cortili interni e di appezzamenti di terreni agricoli.

La presenza di una varietà di stili applicati a diverse costruzioni della Garbatella storica, dal famoso barocchetto romano a spunti tratti dall’architettura classica e medievale, per finire ad echi futuristi ed espressionisti, rende Garbatella un vero e proprio “caso di studio” per architetti e urbanisti di tutto il mondo in quanto borgata dove si integrano perfettamente i caratteri popolare, rurale ed operaio.

Parlando di storia, arte e cinema l’itinerario si svolgerà fra le vie della Garbatella storica, caratterizzate da villini immersi in un paesaggio ameno, con le indicazioni dei lotti apposte su ogni casa, simbolo inconfondibile del quartiere.

Notevole anche la presenza di due splendide opere di Street Art realizzate a Garbatella nei primi tempi dalla pandemia da tre artisti molto famosi: Oh my darling Clementine, di Solo&Diamond, e Preghiera al Tramonto di Luis Gomez de Teran.

GUIDA: Valentina Treviso, Archeologa, Guida Turistica abilitata e Guida Ambientale Escursionistica A.I.G.A.E.

COSTO: 15€. La fine della visita guidata è prevista intorno alle 19.15/19.30.

APPUNTAMENTO: ore 15 presso l’uscita su strada Linea Metropolitana B, fermata Garbatella.

INFO E PRENOTAZIONI: entro le 16.00 di venerdì presso gli uffici di FOUR SEASONS, NATURA E CULTURA (http://www.viagginaturaecultura.it/scheda.php?id=2775) allo 06 27800984. Dopo tale orario, ma comunque entro le 20:00 del giorno precedente l’attività, direttamente con la guida, Valentina Treviso, cell 3479404568.

NOTA COVID: ai sensi delle vigenti disposizioni per l’emergenza da COVID-19, per la partecipazione all’attività è OBBLIGATORIO che ciascun partecipante:

– sia dotato di propria mascherina di comunità, da indossarsi durante le pause o in caso di necessità

– sia dotato di proprio flaconcino di gel disinfettante a base alcolica

– mantenga rigorosamente la distanza interpersonale di 2 metri

La guida si riserva di non ammettere o di escludere dall’attività in qualunque momento il partecipante che non rispetti quanto sopra e/o le disposizioni vigenti.

NOTA PER IL PAGAMENTO:

in considerazione dell’attuale situazione sanitaria, e anche per evitare eccessivi passaggi di soldi, il pagamento delle escursioni avverrà consegnando alla guida una busta (se non avete una busta va bene un foglio di carta ripiegato) contenente la quota di partecipazione. Sulla busta andranno indicati nomi e cognomi dei partecipanti e la somma contenuta. Questa procedura, oltre a essere sicura e semplice, velocizza al massimo i tempi dei pagamenti, ed evita anche la ricerca dei resti, facilitando il lavoro della guida e soprattutto minimizzando le perdite di tempo per i pagamenti dei gruppi!

Share.

Comments are closed.